venerdì 9 novembre 2012

Galleria Roma Siracusa

 
galleriaRoma 
piazza San Giuseppe 2
Siracusa
 
LETTERATURA E CANTASTORIE
a cura di Simona Lo Iacono
sabato 10 novembre ore 18,00
 
Il blog letterario più importante d’Italia si fa libro. Per la seconda volta il suo geniale creatore, Massimo Maugeri, dà alle stampe le discussioni più interessanti di questi anni, le interviste agli scrittori più famosi, gli spunti, le idee maturate in uno dei luoghi virtuali più intelligenti e garbati dell’epoca internet.
Moderno cantastorie, Massimo  porge al lettore l’idea che la letteratura è non solo comunicazione ma anche condivisione.
Per questo motivo ho il piacere di presentare “Letteratitudine, il libro” avvalendomi della collaborazione  di un vero cantastorie. Alfio Patti, l’aedo dell’Etna, mi aiuterà a dare corpo ai sogni che Massimo ha creato in rete, a ricordare il percorso fatto, a rinarrare un’avventura iniziata sei anni fa e che è cresciuta fino all’internazionalizzazione, attirando su di sé la stima e il plauso dei più importanti critici letterari.
 Vi aspetto quindi il 10 Novembre alle ore 18,00 presso la Galleria Roma, per un pomeriggio tra libri, poesie e cunti.
 
Simona Lo Iacono
Galleria Roma Siracusa

lunedì 5 novembre 2012

Galleria Roma Siracusa

 
 
galleriaRoma 
piazza San Giuseppe 1/2/3
Siracusa

 
Giovedì 8 novembre alle ore 18,30 presso la Galleria Roma, in Piazza San Giuseppe, Siracusa, Corrado Di Pietro, scrittore e saggista, presenterà l’ultimo libro di poesie di Mons. Giuseppe Greco. Ho bevuto al tuo calice. Editore Morrone. 2010. Lalla Bruschi leggerà alcune poesie del poeta.

 Scrive Corrado Di Pietro:
«Sacerdote, parroco, assistente diocesano, vicario arcivescovile, canonico metropolitano di Siracusa, direttore della Biblioteca Alagoniana ma anche uomo di lettere, umanista, saggista, poeta, presenza fra le più illustri e stimate della nostra città, mons. Greco appartiene a quella schiera di saggi a cui si guarda sempre con ammirazione, con attenzione e con riverenza. Da lui ci attendiamo la parola che ci illumini, che ci conforti, perché riconosciamo nel suo sacerdozio la coerenza profonda e perfetta fra l’uomo e la sua vocazione.
… La sincerità del dettato religioso, il profondo sentimento di fede, la partecipata condivisione del peccato dell’uomo, la speranza d’una salvezza nel seno di Dio, si sposano magnificamente con la semplicità della lingua poetica, in quest’opera di mons. Greco. Sono composizioni di ampio respiro, dove l’indagine spirituale s’incammina verso mete di forte misticismo, sempre ancorata al cuore del sacerdozio che è l’eucaristia. I versi sciolti, spezzati spesso da esigenze interiori più che da necessità metriche, hanno l’afflato dei salmi e il passo mistico dei profeti. Sicuramente è uno degli esiti più interessanti della poesia religiosa del nostro tempo.»  
 
Galleria Roma Siracusa

domenica 28 ottobre 2012

Galleria Roma Siracusa Comunicato Stampa

 
 
galleriaRoma
artecontemporanea siracusa
piazza San Giuseppe 2

Sabato 3 novembre alle ore 18,30 sarà inaugurata presso la Galleria Roma di Siracusa, piazza San Giuseppe 2 , la mostra personale di

Maria Pia Bartolone
"Dinamiso della visione"
intervento critico del prof. Paolo Giansiracusa
 
 
Sarà presente l’artista.
La mostra si protrarrà fino al 13 novembre 2012.

domenica 14 ottobre 2012

(1) GalleriaRoma Artecontemporanea Siracusa

(1) GalleriaRoma Artecontemporanea Siracusa

galleriaRoma
piazza San Giuseppe2

Mostra personale di Maria Pia Bartolone -
presentazione prof. Paolo Giansiracusa
dal 3 al 13 novembre

mercoledì 12 settembre 2012

Galleria Roma Siracusa

 
galleriaRoma 
piazza San Giuseppe 1/2/3
Siracusa
 
LETTERATURA E CUCINA
a cura di Simona Lo Iacono

 
La Sicilia e la grande guerra. Il mondo che cambia. Un uomo che – sotto le coltri del fuoco – tiene il suo diario.
Lo stesso diario che – a più di sessant’anni di distanza – la figlia dà alle stampe, rendendo pace ai morti, lasciando che gli occhi disincantati di noi uomini d’oggi assaporino l’aspra bellezza di un tempo sanguinoso, ma ancora tenace nei suoi valori.
Grazia Maria Schirinà, poetessa e letterata, pubblica i testi del padre Giuseppe conciliando amore e memoria, testimonianza e voce.
Ci riconsegna un passato ferito, in cui la giovinezza sopravvive sotto le macerie e grida disperatamente tutta la sua ostinata voglia di stare al mondo.
Ci riconsegna le campagne devastate ma anche i sorrisi, i treni che saltano gli orari, le preghiere sotto i bombardamenti, le nascite di neonati che reclamano vita a dispetto della morte.
E ci riconsegna gli odori. La semplicità dei gusti genuini. Le pere, il pane comprato alla borsa nera, le boscaglie di Bronte dove prolifera il pistacchio.
 Vorrei quindi invitarvi a questo primo incontro di un autunno tutto letterario, mescolando cibo e scrittura, parole e sapori.
***
Sabato 15 settembre  alle ore 18,30  presso la galleria Roma,  avrò   il piacere di presentare il libro di Grazia Maria Schirinà accompagnata da uno chef che allestirà per noi  gusti antichi, mentre le canzoni del tempo sottolineeranno la narrazione, riportandoci a quell’epoca colma di strazio e – tuttavia - di candore.
Vi aspetto, dunque cari amici! Per mescolare insieme a me LETTERATURA E CUCINA
 
Sarà presente l'autrice
 
SIMONA  LO IACONO
Galleria Roma Siracusa

sabato 8 settembre 2012

Nuova pagina 2



artecontemporanea siracusa



Mostra collettiva d'Arte contemporanea

 "CHIAVI DI LETTURA"

Sabato 8 settembre, nei locali di Galleria Roma in piazza San Giuseppe 2, alle ore 18,30 il prof. Luigi Amato presenta la collettiva "CHIAVI DI LETTURA".



ARTISTI PARTECIPANTI:



Salvatore Accolla, Cristien Alferink, Luigi Bengala, Gianfranco Bevilacqua, Corrado Brancato, Gaspare Calì, , Fiorella Cascieri, Giulia Cappuccio, Margherita Davì, Giuseppe De Luca, Gino Di Frenna, Angela Floriddia, Francesco Floriddia, Stefania Floriddia, Marina Giuffrida, Elia Guardo, Salvatore Li Puma, Amedeo Nicotra, Valentina Nicotra, Tomie Nomiya, Luciano Paone, Gina Pardo, Palmira Pugliara.




Nuova pagina 2

venerdì 24 agosto 2012

"Galleria Roma" Arte ed Eventi a Siracusa - powered by FeedBurner

galleriaRoma


piazza San Giuseppe 2

Il prof.Luigi Amato presenta

 "CHIAVI DI LETTURA"

Mostra collettiva d'Arte



8 settembre ore 18,30

"Galleria Roma" Arte ed Eventi a Siracusa - powered by FeedBurner

lunedì 23 luglio 2012

Galleria Roma Siracusa


Galleria Roma Siracusa

galleriaRoma


piazza San Giuseppe 2

Siracusa



IL CINEMA DEI VAMPIRI

a cura di Francesco D'Isa

Giovedì 26 luglio alle ore 18,30



Protagonista dell’omonimo romanzo epistolare scritto dall’irlandese Bram Stoker nel 1897 (trasformato in una pièce teatrale dallo stesso Stoker nel 1898 e poi, con maggiore successo, da Hamilton Deane e John Balderston nel 1925), il conte Dracula è il vampiro per eccellenza, il “non-morto” (nosferatu), che per sopravvivere si nutre del sangue dei viventi. Il tema del vampirismo è rintracciabile in quasi tutte le culture del mondo, ma in quella europea dell’Ottocento sfiora l’ossessione. Oltre a Dracula di Stoker, ci sono infatti almeno altri due testi fondamentali su questo tema: Vampyr di John Polidori, che costituisce il primo grande modello letterario del nobile misterioso assetato di sangue, e Carmilla di Joseph Sheridan Le Fanu, che fissa il prototipo del vampiro-donna. Dracula, che non a caso arriva alla fine del secolo, ha il merito di approfondire e sintetizzare a livello popolare i sottintesi ideologici del vampirismo ottocentesco, che – grazie al cinema – avranno un grande seguito anche nel Novecento.



Alcune tipologie del cinema sui vampiri distinguono: i film dei vampiri tradizionali, quelli in cui i vampiri si presentano come una razza alternativa a quella umana, i film sui vampiri a sfondo psicotico, quelli in cui i vampiri vengono creati dagli uomini, fino agli ibridi horror-fantascientifici. Per quanto riguarda più specificatamente Dracula, la prima delle undici versioni cinematografiche del romanzo di Stoker è un adattamento pirata: costretto – per problemi di diritti di autore – a cambiare nome al personaggio, infatti, nel 1922 Murnau intitola il suo capolavoro Nosferatu, recuperando un vocabolo in uso nel folclore transilvano. Dracula, quindi, debutta sullo schermo come tale solo nel 1931, nell’omonimo film di Tod Browning, prodotto dalla Universal e interpretato da Bela Lugosi: mondano, elegante, seducente, più vicino al modello di Stoker di quanto non fosse lo spaventevole protagonista di Murnau. Dopo una serie di incontri spuri e poco significativi con altri mostri in auge all’epoca, Dracula torna alla sua primigenia dignità con Terence Fisher che – a cominciare dal 1958 – realizza per la britannica Hammer tre film sulla figura del vampiro, presentando, nel primo e nel terzo, Christopher Lee: a colori, con abbondanza di effetti speciali e una colonna sonora inquietante, i film della Hammer (sedici in totale) hanno un’impronta decisamente horror, sconosciuta alla produzione Universal. Una delle introduzioni fondamentali del personaggio, inaugurato da Fisher e da Lee, è l’introduzione dei celebri canini affilati, da allora in poi fisionomia consueta di qualsiasi vampiro che si rispetti. Lee interpreterà il ruolo del vampiro in vari film e in vari anni, fino alla metà degli anni Settanta (tra cui il documentario In Search of Dracula del 1975, di Calvin Floyd, di cui è il narratore e l’incarnazione del presunto reale Dracula, Vlad Tepes). Presenti in tutte le cinematografie mondiali, Dracula e il vampirismo occupano un posto di grande rilievo in quella messicana e neanche quella italiana, poco propensa per tradizione ad evadere troppo dalla realtà, è immune dal vampirismo (nello stesso 1957, il messicano Fernando Méndez, inaugurando la saga del vampiresco conte Lavud, e l’italiano Riccardo Freda battono in velocità coi propri film la Hammer e Fisher). Tra le parodie, la migliore è senza dubbio quelle di Roman Polanski del 1967. Dopo il boom, quantitativo più che qualitativo, dei primissimi anni Settanta, anche gli anni Ottanta hanno visto il vampirismo godere di una popolarità insolita, mentre gli anni Novanta sono stati segnati dallo storico film di Coppola, che ha generato una serie di sviluppi, fino ai giorni nostri, in cui l’avidità di sangue è diventata avidità di immagini, trasformando in vampiro chi fa il cinema e chi lo guarda.

domenica 22 luglio 2012

galleriaRoma artecontemporanea

galleriaRoma artecontemporanea


Lo Iacono, Finocchiaro e Failla,


 vincitrici della VI edizione del Premio

 “Ninfa Galatea Lido dei Ciclopi” di Acitrezza

Presso il Piccolo Refettorio della Biblioteca “Ursino Recupero” diretta da Rita Carbonaro, ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione della VI edizione del Premio “Ninfa Galatea Lido dei Ciclopi”, nel corso della quale sono stati resi noti i nomi dei premiati e il programma della manifestazione che sì terra venerdì 27 luglio, alle 19.30, al Lido dei Ciclopi di Acitrezza, bene ambientale confiscato alla mafia e gestito dallo Stato tramite un amministratore finanziario, il dott. Giuseppe Giuffrida, avrà luogo la cerimonia di premiazione della VI edizione del “Ninfa Galatea Lido dei Ciclopi”, premio ideato e promosso da Enzo Zappulla, presidente dell’Istituto di Storia dello Spettacolo Siciliano. La giuria, composta da Gabriella Alfieri, Fulvia Caffo, Rita Cinquegrana Gari, Elena Ciravolo, Sarah Zappulla Muscarà, ha assegnato quest’anno il Premio per la letteratura alla scrittrice-magistrato Simona Lo Iacono, per il romanzo “Stasera Anna dorme presto” (ed. Cavallo di ferro); per la musica a Carmen Failla, per il cinema a Donatella Finocchiaro. Valentina Ferrante leggerà brani del romanzo premiato che sarà sorteggiato fra i presenti. La manifestazione, condotta da Anna Pavone, sarà aperta dall’intervento di Giovanni Salvi (Procuratore capo della Repubblica presso il Tribunale di Catania) sul tema “Ricordo di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino nel ventennale delle stragi”. Inoltre la serata sarà arricchita di interventi musicali, proiezioni e spazio anche all’“IsolaPoesia” con Tiziano Broggiato, Yolanda Castaño, Fabrizio Dall’Aglio, Lina Maria Ugolini. Fra gli obiettivi del Premio, diffondere la cultura della legalità, mediante la promozione del libro e della lettura, e valorizzare uno degli scorci più suggestivi della Riviera Ionica, lo storico Lido dei Ciclopi, nella seconda metà del secolo scorso luogo di ritrovo dei maggiori artisti. Non a caso il premio consiste nell’acquisto dei libri dei premiati che, come di consueto, verranno donati alle biblioteche, agli enti e agli istituti culturali cittadini. Ricordiamo infine che nelle precedenti edizioni sono state premiate Renata Colorni, responsabile editoriale de I Classici Mondadori e direttore della collana I Meridiani, Mirella Serri per “I Redenti” (Corbaccio), la stilista-artista Marella Ferrera, la scrittrice Simonetta Agnello Hornby per “Vento scomposto” (Feltrinelli), Caterina Maugeri Costanzo, marketing manager di Archigen, il critico cinematografico Irene Bignardi per “Americani. Un viaggio da Melville a Brando” e “Le cento e una sera” (Marsilio), le attrici Mariella Lo Giudice e Ida Carrara, gli studiosi Pedro Luis Ladrón de Guevara e Zosi Zografidou.

domenica 3 giugno 2012

Galleria Roma Siracusa Comunicato Stampa



Galleria Roma Siracusa Comunicato Stampa

Galleria Roma Siracusa Comunicato Stampa

Galleria Roma Siracusa Comunicato Stampa

Galleria Roma Siracusa

galleriaRoma


piazza San Giuseppe 1/2/3

Siracusa



DONNA E ARTE

a cura di Giuseppina Martinez



Giovedì 7 giugno ore 18,30





Il rapporto Donna e Arte, dalla Preistoria al primo ‘900, rappresenta un vissuto culturale contrassegnato da numerosi punti oscuri, che trovano le sue ragioni da una parte nel rapporto interpersonale Uomo-Donna e dall’altra in quello di modelli culturali e sociali dove alla donna è spettato sempre il ruolo prioritario di sorella, madre, compagna o soggetto ispiratore di bellezza. In un tale rigido contesto è stato difficile alla donna acquisire la consapevolezza di Sé in campo artistico. Le nuove conquiste culturali in campo sociale ma soprattutto la dimostrazione scientifica che la creatività artistica non ha nessun legame con il sesso, ha incoraggiato uno sviluppo più armonico nel vissuto creativo Donna e Arte.





Giuseppina Martinez è nata a Floridia, vive a Catania, è laureata in Scienze Naturali e in Medicina e Chirurgia ed è impegnata nella ricerca nell’ambito della Ingegneria biomedica e rigenerazione tessutale; insegna Anatomia Umana nel ruolo di Professore Associato presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia e in numerose Scuole di Specializzazione. In campo artistico, che ha curato da autodidatta, è apprezzata dai critici per il suo stile libero da suggerimenti di scuola e voglioso di esprimere nelle sue opere la natura psicologica delle forme, proponendo un rapporto innovativo tra il soggetto e lo spazio, affidando a linee di luce “il destino delle direzioni e dei percorsi”. Nella sua recente produzione, che converge anche nell’arte digitale, le forme e i colori si caricano di essenzialità e di insolite tonalità che tendono a staccarsi dalla tela come luce sull’ombra in uno spazio adimensionale. Fondatrice dell’”ISTOART”, l’artista coniuga l’arte alla scienza di cui si occupa.

In campo artistico, hanno scritto su di lei diversi critici d’arte tra i quali Mario Meozzi, Eliana Conti, Angela Grasso, Fortunato Orazio Signorello. Ha in attivo 30 mostre circa, tra collettive e personali, in campo nazionale ed internazionale. Il suo ultimo catalogo, “Logiche creative” a cura di Fortunato Orazio Signorello, è edito da Krtitios Ed.2007







Galleria Roma Siracusa

lunedì 23 gennaio 2012

AUTORITRATTO DI UNA CITTA'


Informazioni per i partecipanti
Il progetto si intitola “autoritratto di una città” ed è una mostra fotografica dinamica e interattiva.

dinamica perché le fotografie in esposizione si alternano di continuo ad altre secondo il materiale giornalmente presentato dai partecipanti
interattiva perché è solo il pubblico che può esporre i propri lavori ed essere allo stesso tempo fruitore e artista
front desk sportello presso cui registrarsi e presentare i supporti che contengono i file digitali (pen drive, cd-rom, dvd-r ecc). il personale che visiona e seleziona il materiale al front desk è identificato con cartellini di riconoscimento che ne indicano anche la competenza (fotografo, grafico, pittore, critico d’arte..altro)
la partecipazione è gratuita.
Gli autori partecipanti possono presentare le fotografie solo dopo aver effettuato la registrazione al front desk.
Le fotografie dovranno riguardare il tema della città di siracusa attraverso ogni aspetto originalmente interpretato, dal paesaggio al reportage cittadino, dal ritratto ambientato alla ricerca personale ed ogni altra idea in cui si possa individuare una connotazione della città.
Il materiale da sottoporre all’attenzione del front desk della mostra è ammesso solo in formato digitale. non sono accettate né visionate stampe cartacee. sono ammesse le lavorazioni digitali in post-produzione.
Le fotografie selezionate saranno stampate in tempo reale nei modi e nei formati che la direzione artistica della Galleria Roma riterrà adottare per il migliore allestimento espositivo.
Le fotografie selezionate possono essere utilizzate anche per le proiezioni video nel corso della mostra e pubblicate sul sito web www.galleriaroma.it
Il front desk per la visualizzazione, la selezione e la stampa delle fotografie sarà attivo presso la sede di galleriaroma – Siracusa – Piazza S. Giuseppe, 2, dalle ore 17,00 di sabato 4 febbraio alle ore 20,30 di venerdi’ 24 febbraio 2012
tutti i giorni dalle 17,15 alle 20,15.
Tutto il materiale selezionato farà parte dell’album/raccolta fotografica “autoritratto di una città – siracusa 2012” di proprietà di galleriaroma. le fotografie selezionate rimarranno comunque acquisite in formato digitale e cartaceo nell’album dell’evento insieme ai dati dell’autore.
Il materiale fotografico può essere inviato anche per e-mail al seguente indirizzo autoritrattosiracusa@gmail.com
La mostra verrà inaugurata venerdì 24 febbraio alle ore 18,30 presso la galleria roma – siracusa piazza S. Giuseppe, 2 .

info
– tel 0931.66960
- 338.3646560 (corrado brancato)
– 339.5082586 (enzo monica) -
347.4218241 (salvatore zito) –
galleriaroma@gmail.com
www.galleriaroma.it

lunedì 2 gennaio 2012

" La vita ,l'universo e quant'altro"





galleriaRoma
piazza San Giuseppe 1/2/3
Siracusa


La vita, l’universo e quant’altro…conversazione di Corrado Spatola Giovedì 12 gennaio ore 18,30, nei locali della Galleria Roma - Piazza San Giuseppe 2 - Siracusa

Il lavoro del fisico puro consiste normalmente nell’interpretare e descrivere i fenomeni naturali in termini matematici. Questi -come tali- sono inopinabili, riproducibili, verificabili ovvero soddisfano le condizioni dettate dal metodo cartesiano universalmente riconosciuto nella sua scientificità.
Ma se esistessero delle leggi nella natura nell’ambito delle quali ricadono le azioni umane ( dalla semplice vita di ogni giorno alle decisioni fondamentali nell’arco del nostro vissuto …) si scontrerebbero col nostro “libero arbitrio” ? Conoscerle avrebbe un risvolto pratico? E, soprattutto, esistono veramente queste leggi? Quante e quali sono e quale può essere il loro limite?
Questi argomenti saranno trattati in un incontro che vuole avere il sapore di una semplice conversazione lasciando, perciò, ampio margine di tempo agli interventi ed osservazione degli ascoltatori.

Organizzazione e Direzione: Corrado Brancato

Addetto Stampa: Amedeo Nicotra

Ingresso Libero


Info:
0931/746931
0931/66960 (orario apertura Galleria)
cell.338/3646560
corradobrancato@hotmail.com
www.galleriaroma.it